venerdì 26 giugno 2009

Don't stop 'til you get enough e Bocconcini "alla Norma".

Alla notizia sono letteralmente saltata nel letto e, come una ragazzina, le lacrime hanno cominciato a scendere: l'icona del pop, uno dei miei idoli, Michael Jackson è morto, stroncato da un arresto cardiaco nella sua casa.
Quanto ho amato la sua musica! Siamo nati lo stesso giorno, il 29 agosto e me ne sono sempre vantata, lui, Michelle Pfeiffer ed io...Mi ricordo da ragazzetta il garage dei miei genitori, tutto tappezzato con foto e poster dei miei miti di allora, tra i quali spiccava lui, con quel fisico minuto, il sorriso bianchissimo e quel scintillio negli occhi neri, nella sua posa più famosa, mentre eseguiva un passo che ha fatto storia e che abbiamo tentato di emulare tutti, il moonwalk.
Appena sentivo un suo pezzo non potevo farne a meno, era assolutamente automatico, cominciare a ballare ovunque io fossi...e lo confesso che ancora oggi, alla soglia dei 45 anni mi fa questo effetto.


video

Non voglio giudicare la sua vita, tante cose non ho condiviso, come la sua metamorfosi fisica, i suoi eccessi finanziari, le sue donne, i figli e tutto quello che molte volte ha fatto dimenticare quanto grande fosse e quanto importante sia stato nel panorama musicale.
Voglio ricordarlo così, come in questo video, appena ventunenne e in tutto il suo splendore, nell'esecuzione del suo primo singolo da solista "Don't stop 'til you get enought" ...non fermarti finché non ne hai abbastanza....forse Michael il tuo cuore si è fermato perché ne aveva abbastanza...di te...
Ora sei una leggenda, ti auguro di aver finalmente trovato la pace.





Bocconcini di salmone e rana pescatrice gratinati e pomodorini "alla Norma".

bocconcini-alla-norma

Ingredienti per 2 persone :

gr. 200 di salmone fresco
gr. 200 di rana pescatrice
gr. 30 di pangrattato
aglio, rosmarino, salvia, timo, maggiorana, basilico, sale e pepe
olio evo

gr. 250 di pomodorini pachino
1 melanzana piccola
ricotta romana
farina
aglio, rosmarino, salvia, timo, maggiorana, basilico, sale e pepe
olio evo

Preparare il pangrattato profumato tritando nel mixer il pane raffermo, le erbe aromatiche, il sale grosso e il pepe. Tagliare a tocchetti il salmone e la rana pescatrice. "Infarinarli" di pan grattato profumato, disporli in una teglia coperta da carta forno e irrorarli con un po' di olio evo . Cuocerli in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti fino a doratura.

Tagliare la melanzana a cubetti, salarla e metterla in un colapasta per una ventina di minuti per farle perdere l'amaro. Poi lavarla, asciugarla, infarinarla e friggere in poco olio bollente.
Mettere i pomodorini in una padella in modo tale che ne ricoprano la superficie. Unire tre cucchiai di olio evo, le erbe, l'aglio, salare e pepare. Cuocere con il coperchio per circa 10 minuti, fino a quando l'acqua non si è assorbita.

Servire i bocconcini di pesce con i pomodorini , i tocchetti di melanzana fritta spolverati da una grattugiata di ricotta romana.

Sabrina

9 commenti:

  1. Ciao Sabrina,
    anche io ero pazza di Michael a 14 anni, e ancora adesso mi facevano effetto i video dell'epoca d'oro di Thriller.
    Ieri notte ho fatto un sogno strano, dovuto ai ricordi legati al periodo degli 8 Grammi Awards e di quando scrisse We Are The World. Mi sono svegliata che piangevo.
    Mi dispiace che se ne sia andato, ma sono d'accordo con te, credo che finalmente abbia trovato pace.
    Per me sara' sempre il piu' grande.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Un sogno premonitore....da brivido...
    Ho scelto questo pezzo, perchè tra i tanti è uno dei miei preferiti...oggi lo avrò ascoltato come minimo trenta volte e per trenta volte ho la pelle d'oca...sarà sempre il più grande!
    Un bacio. =((

    RispondiElimina
  3. sabri la ricetta è deliziosa e invitante, ma questa volta mi trovo ancor più d'accordo con il tuo pensiero su M J
    giornata grigia, davvero
    tu, però, come sempre , bravissima!

    RispondiElimina
  4. Ciao Dani,
    grazie sei sempre di una gentilezza adorabile..
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Sabrina, scusa se non lascio mai un messaggio, ma volevo farti sapere che passo e seguo il tuo blog. Abbiamo un altro hobby in comune, il punto croce. Ho tantissimi giornali e schemi. Se mai dovesse servirti qualcosa e posto che io riesca a ritrovarlo...se posso esserti d'aiuto lo faccio con piacere.
    Baci

    P.S. non posso che concordare con te riguardo a quello che hai scritto qui sopra. L'ho sempre pensato come un'anima in pena che non riusciva ad accettarsi, pensa che dolore immenso deve aver avuto dentro. Eppure era così bello - prima!!! ma non riusciva a vedersi bello come era e come lo vedevamo noi, totalmente e senza vergogna afroamericano.

    RispondiElimina
  6. Rosy cara, grazie per il commento, apprezzo molto la tua puntualizzazione, ma non preoccuparti, anch'io non riesco sempre a lasciare commenti come vorrei, il tempo è poco per tutti!
    Ma che bello, anche tu ami il punto croce! A me rilassa tanto, se non fosse per la vista che dopo un po' mi si offusca, ricamerei molto di più.
    Ti rigiro l'offerta di scambio, a me piacciono tanto gli schemi di Little House Needleworks, alcuni li compro su ebay, altri li ricopio da foto che trovo su altri blog, mi faccio proprio lo schema su carta millimetrata...un lavoro da certosino..,ma divertente. Ora sto ricamando l'orologio per la mia cucina...chissà..quando lo finisco poi lo pubblico, così mi dici cosa ne pensi.
    Un abbraccio e buona notte.

    RispondiElimina
  7. Sabrina lui continuerà a vivere attraverso la sua musica che ha il potere di rendere immortali nei secoli i grandi artisti. Complimenti per la ricettina! Baci Laura

    RispondiElimina
  8. Sabrina, io ho molti schemi DMC in giornali che nel tempo ho comprato. Ho poi alcuni schemi di deliziosi cottage australiani. Anche io incomincio a non avere più la vista "da ricamo", acciderbolina! :D

    RispondiElimina