venerdì 3 luglio 2009

Blueberry-Almond Shortbread Squares - Martha Stewart.

Blueberry-Almond-Shortbread-Squares

E' consuetudine per noi donne nei momenti di cambiamento o di particolare stress, buttarci nello shopping sfrenato o decidere di cambiare look magari con un nuovo taglio di capelli. Bene, dato che per lo shopping aspetto i saldi e i capelli ancora per qualche anno li voglio tenere lunghi, ho cambiato il vestitino al mio blog, così anche per dare un benvenuto all'estate. A me piace, spero lo gradiate anche voi.


Qualche tempo fa Alessandra , in seguito ad un giochino a cui l'avevo costretta, intitola un suo post : Le 7 domande (Sabri te possino!!!) e i Lime Meltaways . E qua mi si apre un mondo (Ale te possino!!!). I lime sono biscottini fantastici, buoni come le ciliege della serie uno tira l'altro, tratti da una ricetta di Martha Stewart, fino a quel momento a me pressoché sconosciuta.
Incuriosita visito il suo sito e me ne innamoro, tante ricette fantastiche, tante idee per la casa, insomma una miniera vera e propria. Decido quindi di provarne una e scelgo i Blueberry-Almond Shortbread Squares, con l'aiuto di Sara, che vive a San Francisco, per la traduzione (grazie cara!), perché il mio inglese è un po' arrugginito e anche perché non ho mai avuto l'occasione di tradurre una ricetta.

A me è piaciuta tantissimo, non ho fatto i quadrotti/squares ma l'ho tagliata a spicchi come una torta tradizionale e non ho spolverato con lo zucchero a velo, perché mi sembrava già abbastanza dolce e, incredibile ma vero, ho seguito paripari la ricetta sostituendo solo le more (blackberry) con i mirtilli (bluebarry) dato che il fruttivendolo aveva solo quelli.
Tra parentesi i suggerimenti di Sara, per capirne meglio l'esecuzione.


Blueberry-Almond Shortbread Squares

torta-ai-mirtilli

Ingredienti :

gr.140 di burro ammorbidito / 10 cucchiai 0 1+1/4 di stick (uno stick di burro sono gr.113, non ho ancora capito come fanno ad usare il burro in cucchiai!!!)
gr. 185 fi farina 00 / 1 e 3/4 cups all-purpose flour (é una farina più forte della nostra 00, ma puoi tranquillamente usare quella)
1/2 cups di mandorle intere sbiancate (gr. 56 cioè 2 once)
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
gr. 170 circa di zucchero + 2 cucchiai + zucchero a velo per spolverare
1/4 di cucchiaino di estratto puro di mandorle
4 cups di more o mirtilli ( gr. 435)
scorza grattugiata di un'arancia

Preriscaldare il forno a 175°. Coprire una teglia con carta da forno, imburrarla e spolverizzarla di farina. Disporre le mandorle senza sovrapporle in una teglia e tostarle in forno per circa 15 minuti. Lasciarle poi raffreddare e passarle nel mixer fino a renderle farina.
Setacciare insieme in una ciotola, la farina 00, la farina di mandorle, il sale e la cannella.
Mettere i gr.170 di zucchero + un cucchiaio e il burro ammorbidito nella ciotola del mixer e montare fino a che non diventi bello bianco e spumoso.
Unire l'estratto di mandorle e le farine un po' per volta e impastare fino ad ottenere un composto a grumi.
Mettere l'impasto, tenendone da parte una tazza, nella teglia imburrata e premere fino a renderlo ad un unico livello.
Mescolare i frutti di bosco con la buccia grattugiata dell'arancia e disporli sulla pasta.
Cospargerli con il rimanete impasto ridotto in briciole e il cucchiaio di zucchero.
Cuocere in forno fino a completa doratura per circa 30 minuti.
Raffreddare su di una gratella, tagliare in pezzetti e finirli con lo zucchero a velo.
Sabrina



Rispolvero questo post per partecipare al nuovo contest di Japan in Wonderland.



7 commenti:

  1. wow, bravissima e internazionale pure :-0 ! Ragazza sei proprio in gamba! e la ricetta è destinata ad essere copiata.... sappilo!!!!! Baci:-*
    Daniela

    RispondiElimina
  2. Grazie Daniela cara, copia pure, ma l'idea me l'avete data tu e la tua socia..!
    Baci

    RispondiElimina
  3. Questa la faccio appena avrò il coraggio di accendere il forno

    RispondiElimina
  4. Ma che brava!! Hai visto che con Martha Stewart vai sul sicuro....
    Bella nella versione rotonda, fa piu' Italia!

    Grazie del pensiero, mi stavo giusto domandando ieri se poi avevi fatto questo dolce.
    Besos

    RispondiElimina
  5. Lydia accendilo il forno, magari di notte, è buonissima!

    Sara grazie a te per l'aiuto. E si tonda è più a modo nostro...
    Baci

    RispondiElimina
  6. Sembra veramente deliziosa!

    RispondiElimina
  7. mi ispira veramente moltissimo!proverò, brava

    RispondiElimina