venerdì 25 novembre 2016

Ho fatto il mascarpone!!!!!!!!



Ho scoperto che quasi tutto ciò che è stato scritto sull'amore è vero. Shakespeare ha detto: "Il viaggio termina quando gli innamorati si incontrano". 

L'amore non va in vacanza (Nancy Meyers, 2006)
Kate Winslet e Amanda, Cameron Diaz sono due giovani donne che vivono in due continenti diversi, conducono una vita diversa ma sentimentalmente si trovano allo stesso punto. Iris, dolce e sprovveduta giornalista letteraria inglese, è da sempre innamorata del capo, chiaramente non ricambiata, il quale si approfitta della situazione da benemerito bastardo qual è, servendosi di lei a suo piacimento mentre si fidanza con un'altra. Amanda, donna in carriera, apparentemente forte e cinica, si trova ad avere al suo fianco uomini che vivono del suo riflesso e che puntualmente la cornificano con la sciacquetta di turno. 
Stanche di trascinare situazioni sentimentali che non fanno altro che mortificarle, grazie ad un annuncio on line, decidono di scambiarsi casa per le festività natalizie. 
La decisione repentina, di allontanarsi per un po' dalla vita di tutti i giorni, pone le due ragazze nella condizione di mettersi in gioco, aprendosi e concedendosi a situazioni per loro inedite. Conoscere gente nuova, vivere in un posto nuovo le nutre di nuova linfa, facendo scatenare emozioni dimenticate.
Hanno anche la fortuna di incrociare sulla loro strada Jack Black e Jude Low, che si rivelano l'altra metà della mela.

Quello che amo di questo film, che ricorda le vecchie commedie anni 50, sono Iris e Amanda, due personaggi che rappresentano le donne con tutte le loro fragilità e la loro forza, che sono sognatrici e decise, buffe e ironiche, tenere e sensuali, passionali e ironiche, che soffrono delle loro imperfezioni ma che alla fine le superano e sono felici. Il contesto natalizio, la scelta dei luoghi, la bellissima casa di Iris, dio ucciderei per averla!, rende questo film indimenticabile. 

Ecco, per me non c'è nulla di più sensuale del momento in cui sboccia l'amore. Gli occhi si cercano in continuazione, le mani si intrecciano, il cuore batte più velocemente, la testa inizia a girare, il mondo attorno non esiste più e le labbra non si staccano perché la voglia è quella di sentirsi una cosa sola. Ci si nutre d'amore, la pelle è più bella, i problemi svaniscono e per un attimo ti senti al centro del mondo.


Dedico questo film a Susy May, che di sexy ha tutto! Il suo tiramisù la rappresenta perfettamente. La ringrazio per aver proposto questa sfida perché mi ha fatto scoprire una cosa che non avevo mai pensato di preparare, il mascarpone. Chiaramente è la sfida 61 dell'Mtchallenge! Spendo due parole per consigliarvi di leggere e salvare tutti i post del tema del mese sul sito dell'MTC, se come me amate i dolci al cucchiaio. Prima però fermatevi da me ancora un po', perché è vero che la pasticceria non è il mio forte, che non ho quella manualità che serve a farti guardare un dolce con gli occhi a cuoricino, ma vi garantisco che il mio tiramisù è venuto una delizia. Provare per credere.

Cosa mi ha divertito di più di questa sfida? 
Beh..in assoluto fare il mascarpone, divertimento e gioia infinita. Consiglio a tutti di provare. E' veloce e non comprerete mai più il mascarpone in vita vostra. Ho utilizzato la panna di Guglielmo, allevatore di Monzuno (BO), che produce latte e latticini come una volta. Ho utilizzato la ricetta della mia amata Cinzia - lei si che è una sexy da morire! quando l'ho conosciuta l'ho soprannominata Sex bomb! - del resto il suo blog è Cindystar.

Ingredienti per gr. 300 di mascarpone:
500 ml di panna fresca da montare
1 cucchiaio di succo di limone fresco

Procedimento:
Versare la panna in una ciotola di pyrex e metterla a bagnomaria. Mescolare spesso fino a raggiungere 85/90°. Se non avete un termometro, aspettare finché compaiono delle bolle in superficie. Ci vorranno circa 15 minuti a fuoco medio/basso. Aggiungere il succo di limone e continuare a riscaldare, mescolando delicatamente, fino a quando la crema coagula. Non aspettatevi però la stessa azione che si vede facendo la ricotta. La panna diventa solo più spessa, come un crema inglese. Velerà fittamente il cucchiaio. Rimuovere la ciotola dalla pentola e lasciare raffreddare per circa 20 minuti. 


Nel frattempo, preparare il setaccio con un canovaccio di tela e metterlo sopra una ciotola. Trasferire il composto nel setaccio. Non strizzare assolutamente il formaggio.
Una volta raffreddato completamente, raccogliete i quattro lembi del canovaccio e unirli con lo spago senza stringere troppo. Mettere a riposare in frigorifero.


Cinzia dice di lasciarlo 24 ore ma il mio mascarpone dopo sei ore era pronto ed era buonissimo.



Cosa mi ha divertito di meno in questa sfida?
I savoiardi. Mi è piaciuto molto prepararli, ma sapevo già che non avrei ottenuto un buon risultato perché il mio forno ahimè mi sta lasciando. Urge acquistarne uno nuovo e si accettano consigli. I miei savoiardi, dal sapore buonissimo, durante la cotture si sono trasformati in lingue di gatto morbidine. Però vi assicuro che la ricetta è perfetta. Ve lo dimostrano le amiche che hanno partecipato alla sfida facendo capolavori!



Vi riporto fedelmente la ricetta. Hai miei ho aggiunto alla fine 30 grammi di noci tritate e 30 grammi di cioccolato fondente.

Ingredienti (per circa 30 biscotti)
110 g farina 00
50 g fecola di patate
125 g zucchero
100 g albume d’uovo
80 g tuorlo d’uovo
25 g miele (di acacia o millefiori)
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
zucchero a velo

Procedimento:
Separate gli albumi dai tuorli.
Montate gli albumi con le fruste elettriche; quando raddoppiano di volume aggiungete in due o tre volte lo zucchero, sempre montando ed aumentando la velocità. Dopo circa 10-12 minuti saranno montati a neve ferma.
Nel frattempo sbattete i tuorli con il miele, quindi unite questo composto alle chiare montate usando una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto.
Unite quindi la farina e la fecola setacciate e i semi della bacca di vaniglia, sempre con lo stesso movimento. Fate pochi movimenti, rapidi ma delicati.
Pre-riscaldate il forno a 180°C.
Riempite una sac-à-poche con bocchetta liscia da 10-14 mm. Formate dei bastoncini lunghi circa 8 cm su una teglia coperta di carta forno e leggermente imburrata.
Spolverate con lo zucchero a velo, aspettate che sia assorbito e spolverate di nuovo (servirà a far venire la crosticina superficiale). Quando li infornate lo zucchero dovrà essere completamente assorbito.
Cuocete in forno già caldo (e possibilmente statico) per i primi 3 minuti con lo sportello chiuso e poi per altri 4-5 minuti con lo sportello leggermente aperto (basterà incastrare il manico di un cucchiaio di legno nella porta per mantenerla socchiusa).
Sfornate e fate raffreddare completamente prima di rimuoverli dalla teglia, poiché saranno molto morbidi.

Un romantico tiramisù


Ingredienti per 8 coppe:

per la crema di mascarpone:
gr. 300 di mascarpone 
3 uova
zucchero di canna pari peso dei tuorli e pari peso degli albumi

per la bagna:
24 cucchiai di nocino (la ricetta qui)
3 cucchiai di zucchero di canna
6 cucchiai di acqua

per il crumble:
16 savoiardi
1 cucchiaio di burro

per decorare:
8 gherigli di noci
gr. 100 di cioccolato cremino fondente


la crema di mascarpone:
Separate le uova, raccogliete i tuorli in un recipiente che possa reggere il calore. Pesate i tuorli e aggiungete lo stesso peso in zucchero, quindi ponete il recipiente sopra una pentola sul fuoco con due dita d'acqua.
Munitevi di termometro e portate le uova, sempre sbattendo, alla temperatura di 70°
Togliete la pâte à bombe dal calore e trasferitela in un bagno freddo, continuando a montare fino a completo raffreddamento.
Fate la stessa operazione con gli albumi, raccoglieteli in un contenitore che possa essere usato a caldo, pesateli e aggiungete lo stesso peso in zucchero, trasferiteli su una una pentola sul fuoco con due dita d'acqua.
Fateli schiumare sbattendoli leggermente, inserite il termometro e portateli a 70° sempre sbattendo leggermente.
Toglieteli dal fuoco e continuate a montare con le fruste elettriche finchè avrete una meringa densa e lucida, completamente fredda.
A questo punto, trasferite il mascarpone in una grossa ciotola, montatelo un attimo con le fruste elettriche per renderlo fluido e senza piccoli grumi, aggiungete prima la montata di uova e incorporatela mescolando con una spatola, e poi la meringa. Mescolate a lungo fino ad avere un composto perfettamente amalgamato e cremosissimo.

la bagna:
Mettere in un pentolino il nocino e bollire in modo da disperdere l'alcol e fargli perdere la nota amara.
Aggiungere lo zucchero e l'acqua. Portare a bollore, abbassare la fiamma e continuare la cottura fino a quando il liquido non si addensa. Se il nocino è già denso di suo, ci vorranno pochi minuti.



per il crumble:
Sbriciolare i savoiardi e metterli in padella con il burro, fino a quando le briciole non risultino croccanti, mescolando continuamente per non farle bruciare.



la composizione:
Mettere nel fondo del bicchiere due cucchiai di crumble e un gheriglio di noce al centro. Versare a filo due cucchiai di bagna. Aggiungere la crema di mascarpone e decorare con delle lamelle di cioccolato cremino fondente. 

6 commenti:

  1. Che ridere quelle lingue di gatto!! Dai riprovaci col forno nuovo!!! Un bacio! Grande Sabry!

    RispondiElimina
  2. Anche io adoro questo film, sono un'inguaribile romantica. Mi piace l'idea del crumble affogato nel nocino e bellissimi cmq i tuoi savoiardi sottili, mia figlia Elisa lì preferirebbe a quelli normali.

    RispondiElimina
  3. e se vedessi i miei savoiardi un'intera placca divenuta pasta savoiardo grrrrrr
    io ci affonderei il cucchiaio in quel mascarpone bravissimma

    RispondiElimina
  4. io adoro Nancy Meyers e subito dopo questo commento corro a vedermi questo film, che mancava colpevolmente all'appello. in piu' con la scusa dell'inglese, ho anche la giustificazione per sdraiarmi sul divano e immergermi in questa storia che e' di quelle che piacciono a me, in tutto e per tutto. Esattamente come mi piace questo tiramisu, che di te ha la raffinatezza e lo stile. E cos'e' 'sta storia che non sei sexy? mi sa che farete sfracelli, voi due, su quella terrazza, 'sto weekend!

    RispondiElimina
  5. Cara ti aspettavo con desiderio ed ansia, perché sei sempre capace di sturpirmi ogni volta e poi ti ringrazio per aver detto che io di sexy ho tutto! Ti lovvo!!!
    Il tuo tiramisù non poteva che essere una fusione di sensualità, amore e gusto esattamente come me lo immaginavo e la scelta del film è perfetta.
    Adesso però vorrei assaggiare questa delizia...sto sbavando sul computer, dovremmo istituire la regola dell'obbligo dell'assaggio da parte del giudice! Ahahaha! Sei stata fantastica.

    RispondiElimina